La scossa di terremoto di magnitudo 4.4 che stamane è stata registrata dagli strumenti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia in mare al largo delle coste sud-occidentali della Calabria, si è verificata ad una profondità di 57 km, è stata avvertita nettamente dalla popolazione.

Secondo le prime verifiche del Dipartimento della Protezione Civile non si registrano danni a persone o cose, anche se sono state decine le telefonate giunte ai centralini di vigili del fuoco e forze di polizia, con i paesi costieri in questo periodo affollati di turisti.

La scossa è stata registrata alle ore 4.50 della notte – riferisce l’ Ingv – ed è stata chiaramente avvertita nelle province di Catanzaro, Vibo Valentia e Reggio Calabria. Molta paura, ma non è stato segnalato alcun danno alle cose o alle persone.