LECCE – L’hanno sorpreso mentre spacciava cocaina direttamente dalla finestra della sua abitazione. E quando gli uomini delle volanti sono entrati in casa ed hanno avviato una minuziosa perquisizione sono spuntati oltre 50 grammi di sostanza da taglio, presumibilmente mannite, due bilancini di precisione e 130 euro in contanti.

In manette è pertanto finito Massimo Calò, 47enne leccese, già noto, arrestato in flagranza con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, mentre l’acquirente è stato segnalato al Prefetto per uso di droga.

L’uomo nel pomeriggio di ieri, come detto, è stato colto sul fatto dagli agenti di una pattuglia della sezione volanti mentre cedeva una piccola confezione ad un giovane assuntore, poi fermato e trovato in possesso di circa 0.40 grammi di cocaina. Durante la perquisizione in casa dell’uomo, invece, i poliziotti hanno rinvenuto la sostanza da taglio, i bilancini e i soldi. Tutto il materiale rinvenuto è stato posto sotto sequestro, mentre il 47enne leccese è stato arrestato.