Foto dal profilo Fb di Franco Bortuzzo

ROMA – La sofferenza li ha accomunati e quando dopo il dolore si ha la forza per rialzarsi e risorgere la sensibilità per le sofferenze altrui si moltiplica e si declina nelle sue forme più nobili. Come accaduto questa mattina arrivato quando Lele Spedicato, il chitarrista dei Negramaro colpito da un’emorragia cerebrale il 17 settembre scorso e rimasto in pericolo di vita per quasi un mese ha incontrato presso la Fondazione Santa Lucia di Roma Manuel Bortuzzo, il nuotatore veneto ferito per errore durante una sparatoria a Roma sud nella notte tra il 2 e il 3 febbraio.

La foto è stata postata da Franco Bortuzzo, il papà di Manuel, che su Facebook ha scritto: “Visita top: Lele il chitarrista di Negramaro, musicista con alto profilo umanitario e combattente. I leoni si associano. Grazie Emanuele Spedicato in arte “Lele”#tutticonmanuel”.