LEVERANO (Lecce) – Due anni di reclusione e 2mila euro di multa. È la condanna, inflitta in abbreviato, ai danni di Flori Peto, 27enne di Leverano, arrestato con la compagna (scarcerata subito dopo l’udienza di convalida) il 25 gennaio per questioni di spaccio. La sentenza è stata emessa dal gup Michele Toriello che ha ridotto di 8 mesi la richiesta invocata dal pm di udienza Paola Guglielmi. La coppia finì nei guai dopo un blitz messo a segno dai carabinieri di Campi Salentina.

I militari, grazie al fiuto di un cane antidroga, scovarono in casa 5,5 grammi di cocaina (da cui si potevano ricavare 15 dosi così come accertato da una consulenza) e 481 grammi di marijuana oltre a 230 euro in contanti, un bilancino di precisione, una forbice e un rotolo di nastro isolante. Per la coppia scattò l’arresto ma il gip, in sede di convalida, scarcerò la donna confermando i domiciliari per Flori revocati subito dopo la sentenza.

In sede di discussione l’avvocato difensore Cosimo D’Agostino aveva chiesto di riqualificare il reato di spaccio nella forma attenuata, quanto meno con riferimento alla droga pesante, oltre al riconoscimento delle attenuanti generiche.

F.Oli.