GALATINA (Lecce) – Una ventata di colore in occasione dell’ultima esposizione della stagione all’interno della Galleria “Tonino Baldari”. Lo spazio espositivo del Circolo Arci Eutopia, inaugurato nell’ottobre scorso ed intitolato all'”artivista” galatinese scomparso nel 2016, è pronto per ospitare una nuova mostra, quella che chiuderà l’annata artistica del club di via Montecassino, che per l’occasione cambia anche volto e regala alla città un’opera a cielo aperto.

Ai nastri di partenza c’è infatti l’artista Alessandra Senso, che, direttamente da Berlino, è a Galatina per inaugurare la propria personale, oltre che per ravvivare la facciata del circolo, il cui nuovo volto si potrà ammirare già dalle prime ore della giornata: un intero pomeriggio di attività per il club, che assaporerà a partire dalle 18:30 l’aperitivo accompagnato dalle selezioni della Ghetto Child Sound System, all’interno del proprio spazio verde. Alle 22 l’appuntamento con il taglio del nastro della mostra curata dalla street artist classe ’77: la ricerca artistica della Senso combina diversi linguaggi e media artistici con una predilezione per il disegno e la pittura murale all’interno di luoghi abbandonati, fabbriche e case dismesse. Il suo percorso artistico, legato ai graffiti e successivamente all’arte urbana, nasce e si sviluppa a partire dalla seconda metà degli anni ’90: tutto pronto per l’esposizione che vedrà sullo sfondo le note di dj Platform.

Durante la serata, oltre all’opera a cielo aperto realizzata all’esterno del club dall’artista originaria di Bergamo (numerose le sue performance in giro per l’Europa e le collaborazioni con importanti aziende), sarà anche possibile godere degli attacchi d’arte degli street artists Mauro C, Platform e Gianle Lametà (quest’ultimo direttore artistico della Galleria Baldari) realizzati in questi giorni sui muri del giardino del club.