il dottore Clemente Zecca con un calice di buon rosso in mano

LECCE – Anche quest’anno sono molto soddisfacenti i risultati raggiunti dalla cantina Conti Zecca con le recensioni effettuate dal famoso critico americano James Suckling.

Con 93 punti Luna, la cui nuova e attesa annata è uscita in commercio da qualche giorno, si conferma anche quest’anno con il punteggio più alto (“Un meraviglioso bianco di Puglia”), seguito con 91 punti dal fiano Mendola.

I rossi della linea Vini del Territorio, il negroamaro Liranu e il primitivo Rifugio, si posizionano a 91 punti; stesso punteggio anche per il Cantalupi Riserva.

Il Nero raggiunge i 90 punti, assieme ai vini metodo Charmat Sud Est rosato e Sud Est bianco.

Questi punteggi arrivano dopo un altro bel risultato, i 90 punti assegnati al Cantalupi Rosato dalla prestigiosa rivista Falstaff, molto seguita soprattutto nei Paesi di lingua tedesca.

“Ma al di là dei punteggi” dice Clemente Zecca, il giovane rappresentante della famiglia, “l’aspetto più rilevante è che finalmente la Puglia è presa in seria considerazione da giornalisti e critici internazionali che possono aiutare ad accendere i riflettori sulla nostra realtà regionale in continua crescita.

Questi risultati non possono che motivarci a continuare sulla strada che abbiamo intrapreso, soprattutto in campagna, dove stiamo svolgendo un minuzioso e attento lavoro per dare più carattere, eleganza ed espressività ai prodotti finali, che si caratterizzano sempre di più come vini del territorio. Gli intenditori, i wine lovers, ma anche semplicemente i consumatori stanno molto apprezzando questo nostro lavoro.”