MAGLIE (Lecce) – Si stava dirigendo a scuola in auto, quando sulla sua strada ha incrociato i carabinieri. Da quel momento sono iniziati i guai per Giorgio Melissano, un 19enne originario di Gallipoli, residente a Cutrofiano, che è stato tratto in arresto sabato mattina con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

A fermarlo sono stati i militari della sezione radiomobile della compagnia di Maglie, impegnati in un apposito servizio di contrasto ai reati in materia di stupefacenti nelle vicinanze degli edifici scolastici.

Sabato mattina erano nelle vicinanze dell’istituto d’istruzione scolastica superiore “Mattei” di Maglie, quando hanno fermato il 19enne per un controllo. Stava guidando in direzione della sua scuola per iniziare una nuova settimana didattica, ma qualcosa nel suo atteggiamento ha insospettito i militari.

Spinti dal suo nervosismo e dalla sua agitazione, hanno voluto approfondire il controllo effettuando le perquisizioni personale e veicolare. Le risposte al perché del suo atteggiamento sono arrivate quando dal suo zaino sono spuntate due dosi di mdma, da un grammo, 14 grammi di marijuana ed un bilancino elettronico. Il materiale è stato posto sotto sequestro insieme al cellulare del giovane.

Da un primo esame sommario del dispositivo, che sarà sottoposto ad ulteriori approfondimenti investigativi, sarebbe emerso che il 19enne portava avanti da tempo l’attività di spaccio.

Non è dato sapere ancora se le cessioni abbiano avuto luogo solo all’esterno della scuola o anche tra le aule e i corridoi e se queste abbiano riguardato anche minorenni. Queste circostanze saranno chiarite dalle indagini affidate ai carabinieri, al momento in corso. Intanto Melissano, al termine delle formalità di rito, è stato ristretto agli arresti domiciliari.