Atti osceni il luogo privato è un libro che invita a rallentare: ogni pagina racchiude passaggi da sottolinearne, diventando così uno dei “libri della vita”, di quelli che svegliano il lettore nel cuore della notte con la sensazione costante di aver interrotto un amico mentre raccontava una storia importante, di quelli che si sfogliano di tanto in tanto per cercare un consiglio, un suggerimento prezioso.

Il viaggio di Libero, il protagonista, diventa il viaggio del lettore, che avanza confortato dalla speranza che la vita va avanti nonostante i piccoli, grandi drammi e in un modo o nell’altro si diventa grandi percorrendo una strada che non si è cercata.

Libero non è un eroe, non affronta il mondo lancia in resta: Libero deve fare i conti con il proprio nome e i propri dolori, con gli errori suoi e degli adulti, ma scopre ben presto che l’unico rifugio sicuro sono i libri e allora ecco che la sua vita si muove sul filo delle pagine lette, così quello che potrebbe apparire come un intrigante romanzo di formazione, diventa un libro sulla verità dell’essere umano e ogni cosa assume una dimensione terrena attraverso ciò di cui tutti vorrebbero parlare, ma nessuno riesce a farlo: il sesso, la sessualità, la perversione sessuale, la masturbazione.

In “Atti osceni in luogo privato“, Libero racconta l’evoluzione del suo corpo, il rapporto con le donne della sua vita, rigo dopo rigo agli occhi del lettore appare lapalissiana la correlazione strettissima tra sesso e vita, sesso e amore, sesso e rapporti familiari.

Marco Missiroli non accenna nulla: descrive tutto, lo fa con una sensualità contagiosa che non sfocia mai nella volgarità, tanto che l’attenzione si concentra sul protagonista e sui meravigliosi personaggi che gravitano attorno a lui in un passionale tango in cui ribellione e fame di vita si fondono.

Atti osceni in luogo privato” è un libro per chi ha paura, per chi non manifesta i propri desideri, per gli uomini che nascondono le proprie lacrime, per chi ha capito di aver sbagliato strada, per chi non riesce a fare l’amore perché divide il sesso dal sentimento e viceversa, per chi vive in bilico tra purezza e peccato.

Trama

Questa è una storia che comincia una sera a cena, quando Libero Marsell, dodicenne, intuisce come si può imparare ad amare. La famiglia si è da poco trasferita a Parigi. La madre ha iniziato a tradire il padre. Questa è la storia di quel dodicenne che da allora si affaccia nel mondo guidato dalla luce cristallina del suo nome. Si muove dentro la separazione dei genitori, dentro il grande teatro dell’immaginazione onanistica, dentro il misterioso mondo degli adulti. Avverte prima con le antenne dell’infanzia, poi con le urgenze della maturità, il generoso mondo delle donne. Lunette lo porta sin dove arrivano la gelosia e lo strazio. Quando quella passione si strappa, per Libero è tempo di cambiare. Da Parigi a Milano, da Lunette alle avventure che lo conducono al sentimento per Anna.

Editore: Feltrinelli

EAN: 9788807031250

Costo: 6,99 euro – 15,20 euro, 9,90 euro