Svastica e cartello pro “violenza e fascismo” sulla porta della Cgil, la condanna del sindacato: “Sono dei balordi”