HomeArte e dintorniTorna domani venerdì 20 maggio a Lecce “Artigianato d’eccellenza”

Torna domani venerdì 20 maggio a Lecce “Artigianato d’eccellenza”

LECCE – Torna domani, venerdì 20 maggio, dopo due anni di stop, “Artigianato d’eccellenza”, la mostra-mercato del manufatto d’autore, in programma anche quest’anno nel cuore barocco del capoluogo salentino, sino a domenica 22 maggio, nell’ex Chiesa di San Francesco della Scarpa di Lecce.

Di altissimo livello, come di consueto, i nomi dell’artigianato internazionale ospiti della rassegna, che nell’ultimo giorno di apertura fa pendant ideale con le suggestioni di “Cortili aperti”, storica manifestazione dedicata alle bellezze architettoniche italiane che apre anche a Lecce, per una volta all’anno, l’interno di prestigiosi palazzi privati. Tra gli ospiti dell’edizione 2022 – l’undicesima – anche Roberto di Alicudi, l’artista napoletano residente nell’antica Ericussa, che metterà in palio una delle sue opere a sostegno di una delle attività di Fondazione Sylva, che ha come obiettivo il recupero e rimboschimento di aree degradate del Salento.

Link Sponsorizzato

Ma non sarà l’unica attività solidale collegata ad Artigianato d’eccellenza, che come di consueto devolverà infatti parte del suo ricavato a Progetto Itaca, associazione nazionale fondata a Milano da Ughetta Radice Fossatiper il supporto alle persone affette da disturbi della salute mentale e alle loro famiglie – oggi presente anche nel Salento – e all’Antdi Lecce.

 

Link Sponsorizzato

Orari di apertura: venerdì 20 dalle 18 alle 21, sabato 21 e domenica 22 dalle 10 alle 21. 

ARTIGIANATO D’ECCELLENZA, mostra-mercato nata da un’idea di Maria Lucia Seracca Guerrieri Portaluri, si tiene ogni anno a fine maggio presso l’ex Chiesa di San Francesco della Scarpa, nel centro storico di Lecce, e ha come obiettivo principale la promozione dell’artigianato nelle sue forme più alte e la valorizzazione  del territorio che la ospita, il Salento. La rassegna si ripromette infatti di mescolare virtuosamente i grandi nomi internazionali del manufatto d’autore con selezionatissimi espositori locali che, grazie ai contatti sviluppati in quest’occasione, riescono spesso ad inserirsi in circuiti artigianali di respiro più ampio.

 

Nel corso degli anni l’evento –  inaugurato nel 2009, alla sua prima edizione, da Alberto e Paola di Liegi–  ha fatto registrare la partecipazione di centinaia di artigiani illustri da tutta l’Europa.  L’iniziativa si svolge in concomitanza con il weekend fiorito di “Cortili aperti”, ovvero nei giorni in cui la città si svela magicamente in tutta la sua bellezza alle migliaia di visitatori che accorrono nel Salento per ammirare sia le pietre luminose del barocco leccese, sia i meravigliosi manufatti di Artigianato d’eccellenza.

 

Ma non è solo l’aspetto culturale quello valorizzato dalla rassegna, che ha sempre abbinato alla bellezza il valore della solidarietà. Negli anni, infatti, la manifestazione ha inserito nella propria programmazione iniziative pensate per raccogliere fondi a sostegno dell’associazione “Tria Corda”del reparto di Onco-ematologia pediatrica dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce e di Progetto Itaca:  nel 2017, in occasione della sua ottava edizione, Artigianato d’eccellenza ha  organizzato ad esempio uno straordinario concerto con Beatrice Rana, pianista di fama internazionale originaria del Salento. Nel 2019, invece – in occasione della decima edizione – “Artigianato d’eccellenza”, ha voluto celebrare la ricorrenza finanziando il restauro, d’intesa con la Curia leccese, della tela settecentesca “Il Martirio di San Fortunato”, opera del pittore tardo-barocco di scuola napoletana Oronzo Tiso custodita nel Duomo del capoluogo salentino.

 

L’ultima edizione della manifestazione si è conclusa con oltre 10mila visitatori e una ricca rassegna stampa nazionale e locale. Gli istituti bancari che hanno supportato la kermesse nel corso degli anni sono stati Monte dei Paschi di Siena, Banca Popolare di Bari, Banca Popolare Pugliese.  

Link Sponsorizzato

Ultime Notizie