HomePoliticaLegge pugliese sulle Bande da Giro: firmata la proposta collettiva di VI...

Legge pugliese sulle Bande da Giro: firmata la proposta collettiva di VI Commissione e territori. Metallo: “Significa investire in arte democratica, mostrare al mondo chi siamo”

Firmata oggi la proposta di Legge che tutela e valorizza le Bande da Giro pugliesi. Il presidente della VI Commissione Cultura Donato Metallo, insieme alla consigliera delegata Grazia Di Bari, hanno accompagnato l’apposizione delle firme di tutte le commissarie e tutti i commissari della Commissione che ha lavorato alla stesura della proposta.

“Sono davvero soddisfatto del percorso fatto: questa non è una Legge di un singolo consigliere, ma una legge della Puglia portata avanti da una Commissione intera e dai territori coinvolti” spiega Donato Metallo, primo firmatario e consigliere da cui ha preso avvio l’iter della proposta.

Link Sponsorizzato

“Quella delle Bande da Giro è una tradizione fortissima dell’intero Sud Italia, della Puglia in particolare. Ho avvertito l’importanza di una norma che garantisse ai maestri musicisti della Banda e ai territori che sono palcoscenici di questa tradizione una serie di strumenti di sostegno e valorizzazione.

“Sostenere le nostre bande significa investire in arte democratica, che arriva a tutte e tutti, che ingentilisce le anime e migliora le nostre comunità.

Link Sponsorizzato

“Un tempo “andare dal maestro di banda” significava avere una possibilità senza distinzione di classe sociale, in più: era socialità, era vita.

“Significa avere cura della nostra storia, mostrare al mondo chi siamo.

Il nostro legame con le Bande è antropologico, viscerale. Ce lo hanno confermato i tanti pugliesi che abbiamo incontrato nel processo partecipativo di costruzione di questa legge: semplici cittadini e maestri concertatori, amministratori locali, animatori e animatrici culturali della tradizione, giovani, uomini e donne che con i propri racconti ci hanno restituito il valore collettivo di questo immenso patrimonio culturale immateriale dei nostri territori.”

La VI Commissione Cultura della Regione Puglia è partita da un Protocollo siglato nel 2019 da diversi sindaci, maestri concertatori e organizzatori di festival bandistici. Da ciò, un fitto lavoro di audizioni formali presso le sedute della Commissione consiliare, a cui hanno partecipato sindaci e assessori, associazioni locali e nazionali, maestri concertatori, docenti di conservatorio e presidenti di organizzazioni di valorizzazione delle tradizioni. Parallelamente si è svolto un vero e proprio “tour” sui territori fatto di incontri ed eventi in cui anche i cittadini e i comitati feste hanno potuto sollevare istanze e proposte.

“Sarà una Legge collettiva, un lavoro lungo e stimolante, paziente e di grande soddisfazione” conclude Metallo. “Nei diversi articoli della proposta di Legge prendono vita le istanze raccolte, in cui si ritrovano investimenti economici a sostegno del lavoro e delle condizioni di vita professionale dei maestri di Banda, ovvero trasporti e ospitalità, acquisto di attrezzature e strumenti musicali, azioni di valorizzazione culturale, attività di digitalizzazione del patrimonio, iniziative di diffusione della conoscenza e di messa in rete delle esperienze, fino alla creazione di un Museo itinerante”.

È una proposta che va a incasellarsi, modificandola e arricchendola, nella Legge quadro regionale 17 del 2013 sulla Tutela e Valorizzazione del Patrimonio Culturale della Puglia.

Link Sponsorizzato

Ultime Notizie