di Valeria Coi

È di un poeta salentino la poesia virale che, in occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne che si celebrerà il 25 novembre, sta spopolando su WhatApp e che ha fatto emozionare e commuovere molte donne.
Angelo De Pascalis con “Sei Bella”, è arrivato dritto al cuore delle donne e delle ragazze che utilizzano la chat più popolare del
momento in un modo delicato, ma al contempo forte. Delicato come i sentimenti, le emozioni e le paure di cui si legge; forte come la voglia di ricominciare a vivere quando tutto sembra perduto, come la tenacia del rincorrere la felicità perché la meritiamo, come la consapevolezza della dignità di un sorriso capace di restare pulito e autentico anche quando scende una lacrima.
Un inno alla bellezza, quella interiore, alla dignità e alla vita quello di “Sei bella” che da qualche giorno ha creato una “catena” che gira per tutta Italia grazie all’applicazione di messaggistica istantanea più scaricata e usata da chi possiede uno smartphone.
Un messaggio di speranza e amore viaggia per le chat delle donne.
Angelo De Pascalis, i cui scritti sono disponibili su internet in diversi siti tematici e anche sul suo profilo Facebook, non nasconde di essere felice per averlo scoperto stamattina:
“Non è tanto il fatto che una mia poesia viaggi per le chat che mi emoziona, è chiaro che mi fa piacere, anche se in alcune non compare il mio nome e di questo me ne dispiace molto; ma mi emoziona soprattutto sapere che un mio messaggio di amore per se stessi e rinascita a prescindere da ciò che accade, viaggi e arrivi anche al cuore di donne sole, tristi e spaventate. Perché possano emozionarsi, piangere forse, ma poi pensare che non è impossibile rialzarsi e ricominciare a camminare”.

Di seguito la poesia

Sei bella.
E non per quel filo di trucco.
Sei bella per quanta vita ti è passata addosso,
per i sogni che hai dentro
e che non conosco.
Bella per tutte le volte che toccava a te,
ma avanti il prossimo.
Per le parole spese invano
e per quelle cercate lontano.
Per ogni lacrima scesa
e per quelle nascoste di notte
al chiaro di luna complice.
Per il sorriso che provi,
le attenzioni che non trovi,
per le emozioni che senti
e la speranza che inventi.
Sei bella semplicemente,
come un fiore raccolto in fretta,
come un dono inaspettato,
come uno sguardo rubato
o un abbraccio sentito.
Sei bella
e non importa che il mondo sappia,
sei bella davvero,
ma solo per chi ti sa guardare.

Angelo De Pascalis