foto di Leonardo Quadrini e del Rigoletto andato in scena a Matera

Una grande produzione nella quale la tradizione operistica si unisce alla tecnologia, mantenendo comunque i canoni classici che hanno reso l’Italia celebre nel mondo.
Sarà questa l’idea centrale del “Rigoletto”che la Camerata delle Arti di Materaporterà in scenagiovedì 5 settembre, alle 21, nel Chiostro dell’ex Convento dei Teatini di Lecce (in caso di pioggia al Teatro Apollo).

Il suggestivo appuntamento, che rientra nell’ambito del cartellone di “Basilicata opere in atto”,promosso dall’associazione musicale materana diretta da Francesco Zingariello, porta la firma del regista Enzo Di Matteo. Sul podio dell’Orchestra Sinfonica “Tchaikovsky” di Udmurtia salirà Leonardo Quadrini, che dirigerà anche il Coro lirico di Lecce. Nel ruolo del titolo canterà il baritono Maurizio Leoni, in quello di Gilda il soprano Erika Liuzzi, mentre il Duca di Mantova sarà interpretato dal tenore Zi-Zhao Guo. Completano il cast Gianvito Ribba, Lucia Motola, Ilaria Cuscianna, Giuseppe De Ruvo, Mattia Rossi, Giuseppe Maiorano, Paolo Visentin, Elena Finelli e Maria Grazia Zingariello.

«La sfida più importante per noi – spiega Zingariello – è quella di creare un circuito regionale ed extraregionale legato all’opera lirica tra Puglia e Basilicata. Risulta così ancora più vincente una scelta legata anche ai luoghi in cui abbiamo svolto finora le nostre produzioni. Un impegno che è stato confermato anche dal riconoscimento come soggetto Fus nel 2019 che si unisce alla collaborazione con la Regione Basilicata».

Costo dei biglietti: 25 euro I settore, 20 euro II secondo settore (escluso d.p.). Info e prevendita: Castello Carlo V, 0832.246517.