LECCE – Mercoledì 16 ottobre, alle ore 18.30, si terrà, presso la Feltrinelli di Lecce, la presentazione del libro di Giuseppe Fiore dal titolo “Il pasticciaccio del commissario Martini”.

La vicenda si svolge a Roma, nella primavera dell’anno Duemila, nei giorni del Giubileo.
Il commissario Martini, indagando sull’annegamento di un confidente della Questura, proprietario del bar sull’Isola Tiberina, si trova impigliato in una tela intricata tessuta da un ex soldato delle SS presente a Roma durante l’occupazione nazista. Testimone del trafugamento di 117 tonnellate di lingotti d’oro dal caveau della Banca d’Italia, l’uomo è convinto che in realtà l’oro non si sia mai mosso dai sotterranei adiacenti alla rete fognaria che da via Nazionale sfocia nella Cloaca Massima, all’altezza dell’Isola Tiberina. La complessa operazione di recupero dell’oro è finalizzata al potenziamento, in Europa, della rete dell’Internazionale Nera.

Il gruppo d’assalto, a bordo di gommoni, dovrà agire nella grande confusione della processione notturna sul Tevere verso San Pietro, unendosi alle barche dei fedeli guidate dallo scafo papale.

Nella storia, anche la genialità di un fumettista, i servizi segreti, due chierichetti non più adolescenti, una dark lady e una white lady e poi uno scontro a fuoco nei cunicoli dell’Euripo, il fiume sotterraneo di Roma, e… i lingotti d’oro?

Giuseppe Fiori vive a Roma dove ha occupato ruoli di dirigenza nella Pubblica Istruzione mai trascurando la scrittura creativa e critica. Ha pubblicato libri per bambini e ragazzi: La leggenda dell’Acanpesce (Le Monnier 2002) da cui è stato tratto, per il teatro, Il mostro gentile nel 2015, Celestino e Ribò (Manni 2003), Frittelle d’acqua (Manni 2006), I sogni di re straccione (Laterza 2006) e Phantomas (Manni 2010). Con Luigi Calcerano ha scritto romanzi e racconti polizieschi, tra i quali le prime storie del commissariato di polizia fluviale poi raccolte in Uomo di vetro uomo di piombo (Valore Scuola 2002), della Guida alla lettura di Agatha Christie (Oscar Mondadori 1990), e del saggio Teoria e pratica del giallo (Edizioni Conoscenza 2009).

Le sue ultime opere edite da Manni sono La conversazione sparita (2013), la raccolta di racconti Il cocomero a primavera (2015) e La memoria spezzata (2017).