NOVOLI (Lecce) – Il cavallo di Mimmo Paladino, il 7 di Ugo Nespolo, le rose di Jannis Kounellis, le incisioni di Hidetoshi Nagasawa, l’opera unica di Gianfranco Baruchello. Il palazzo baronale di Novoli è pronto ad aprire le porte all’arte contemporanea celebrando gli artisti internazionali che nel corso degli anni hanno trasformato la Fòcara da antico fenomeno folclorico, legato al mondo contadino, a piattaforma di ideazione artistica.

Domenica 12 gennaio alle ore 17:00 l’inaugurazione dei due percorsi ideati dall’Accademia di Belle Arti di Lecce. Arte Contemporanea per la Comunità a cura di Andrea Rollo e Lorenzo Madaro presenta le prestigiose opere patrimonio della Fondazione, oggi commissariata, e restituisce alla collettività il percorso artistico compiuto a Novoli fin dagli anni sessanta con una selezione di opere provenienti dalla Pinacoteca e le presenze, soprattutto salentine, che hanno operato su un fronte di ricerca d’avanguardia fino agli anni novanta. La collaborazione con l’Accademia ha permesso di aprire un dialogo con gli studenti della Scuola di tecnologia dell’Arte che nel percorso dal titolo Sacralità del Fuoco, curato da Cristian Cuna, proiettano il valore identitario della Fòcara nel mondo multimediale.

“Porteremo all’attenzione dei visitatori la qualità delle produzione artistica presente a Novoli, evidenzia il presidente dell’Accademia di Belle Arti di Lecce, Luigi Puzzovio. È una mostra straordinaria che ha l’obiettivo di favorire il rapporto tra il mondo dell’arte e quello dell’industria culturale e turistica promuovendo progettualità in cui l’arte contemporanea diventa uno strumento didattico e metodologico che contribuisce a migliorare l’offerta, favorendo i processi innovativi”.

L’iniziativa promossa dal comune di Novoli non si limita al recupero del patrimonio artistico ma introduce l’arte contemporanea nel vivo del sistema produttivo del paese. “È solo l’inizio di una programmazione che intorno alla Fòcara sviluppa una rete di collaborazioni nel territorio salentino per favorire la crescita culturale e artistica, spiega il sindaco Marco De Luca. Candidiamo Novoli, con la collaborazione dell’Accademia, a museo diffuso di arte contemporanea”.

La mostra è visitabile tutti i giorni dal 12 al 19 gennaio dalle ore 17:00 alle ore 21:30.

Inaugurazione 12 gennaio, ore 18, palazzo Baronale

Intervengono Marco De Luca, sindaco di Novoli, Luigi Puzzovio, presidente dell’Accademia di Belle Arti di Lecce, Andrea Rollo, direttore dell’Accademia di Belle Arti di Lecce, Lorenzo Madaro, docente di Storia dell’Arte contemporanea, Cristian Cuna, docente di applicazioni digitali per l’arte.