Mariateresa Protopapa

LECCE – Il medico salentino Mariateresa Protopapa, ambasciatrice di pace nel mondo, si riconferma fra i vincitori della V edizione del Premio letterario Salvatore Quasimodo, edizione celebrativa per i 60 anni trascorsi dall’attribuzione del Premio Nobel al grande poeta. Per il secondo anno di seguito la scrittrice e poetessa salentina è presente fra la cinquina dei finalisti vincitori dell’ambito premio letterario. La Protopapa conquista la finale con una silloge di oltre 200 testi poetici inediti, risultati molto apprezzati dalla commissione, tra cui Alessandro Quasimodo, figlio del Premio Nobel.

Inoltre, la Protopapa, riceve una menzione d’onore per il testo edito “Agli antipodi dell’Infinito” edit Santoro e il Premio Faretra attribuitogli dalla Giuria come autrice presente con all’attivo diverse pubblicazioni letterarie

La cerimonia di premiazione si è tenuta presso la Tenuta dei Ciclamini ad Avigliano Umbro sabato 11 gennaio alle ore 15,00, in presenza di Mogol, Giuseppe Aletti e Alessandro Quasimodo.