LECCE – Firmando e facendo firmare si può dare una mano per continuare a far splendere la chiesa di San Niccolò e Cataldo, costruita a Lecce nel 1180 per volere del Conte Tancredi: un esempio di architettura normanna, di alto valore artistico e di grande significato della storia della città.

“La Chiesa oggi sente gli anni e l’usura del tempo, perciò necessita di essere restaurata – spiegano i responsabili del FAI – San Niccolò e Cataldo è un gioiello in pietra leccese, su cui la luce ricca di polvere disegna le rughe del tempo scavate nella pietra. Sono i segni del sentire profondo il tempo pieno della storia e di avere un passato da non perdere per vivere ancora.
La cultura conserva la storia.
Per conservare la chiesa, per proteggerla, serve il tuo impegno, la tua partecipazione, la tua disponibilità a sostenere la campagna della raccolta delle firme dei ‘Luoghi del cuore’ del FAI.
Firma e invita i tuoi amici a firmare sul sito www.fondoambiente.it con un click per arrivare ad avere i finanziamenti della campagna per poter realizzare il restauro della chiesa”.

https://www.fondoambiente.it/luoghi/chiesa-dei-s-s-niccolo-e-cataldo?ldc