COPERTINO (Lecce) – “Amami da vivere” è l’iniziativa promossa da Fidapa distretto Sud Est e da tutte le sezioni Fidapa della provincia di Lecce che vedrà presenti istituzioni, associazioni e soprattutto tanti bambini del Salento che attraverso un elaborato artistico pittorico hanno detto no ad ogni forma di discriminazione di genere e soprattutto alla violenza contro le donne.

La sezione Fidapa di Copertino, infatti ha promosso un bando di concorso “disegna la tua cartolina contro la violenza di genere per combattere la violenza e riscoprire il rispetto” rivolto agli alunni degli istituti comprensivi. Sono stati più di cinquanta complessivamente i lavori presentati dai ragazzi degli istituti comprensivi Elisa Springer di Surbo, “Peppino Impastato” di Veglie e Giovanni Falcone di Copertino.

La premiazione degli elaborati vincitori si svolgerà sabato 8 aprile alle 18 al convento delle Clarisse di Copertino. L’iniziativa, fortemente voluta dalla Federazione Italiana Donne Arti, Professioni e Affari della provincia di Lecce, vedrà la partecipazione, tra gli altri del prefetto di Lecce Claudio Palomba, del sindaco di Copertino Sandrina Schito, del sindaco di Novoli Gianmaria Greco, della docente dell’università del Salento e presidente di Osservatorio Donna Maria Mancarella, oltre ai dirigenti scolastici degli istituti comprensivi che hanno partecipato al concorso. Le conclusioni saranno affidate alla presidente di Fidapa Distretto Sud Est Fiammetta Perrone.

La serata si aprirà con le note di “In…Canto insieme”, il coro, voluto dalla dirigente Maria Rosaria Manca e formato dagli alunni dell’Istituto Comprensivo Elisa Springer di Surbo che si esibiranno proprio in “Amami da vivere”, brano dedicato alle donne vittime di femminicidio con il quale sono stati premiati alla Camera dei deputati nell’ottobre scorso.

Questa iniziativa nasce dalla volontà di creare un dialogo intergenerazionale coinvolgendo istituzioni e associazioni che operano sul territorio e coloro che saranno gli adulti di domani. Per questo sensibilizzare, ma soprattutto educare al rispetto di genere contro ogni forma di discriminazione crediamo che sia fondamentale e vada fatto sin dalla tenera età. Questo percorso, era stato già avviato in occasione della Fòcara di Novoli, attraverso uno spazio che l’amministrazione comunale ha voluto dedicare alle donne. Oggi giunge al compimento. Per questo sarà assegnata una targa al sindaco di Novoli Gianmaria Greco che ha voluto aprire sin dal suo insediamento una finestra in un evento di tale risonanza come la Fòcara su tematiche così importanti”, ha affermato la presidente di Fidapa Distretto Sud Est Fiammetta Perrone.