MELENDUGNO (Lecce) – Infrangono un vetro della porta del centro scommesse e tentano di svuotare slots e macchinette cambia-soldi, ma l’allarme scatta puntuale e i ladri sono costretti a scappare a mani vuote a causa dell’arrivo della vigilanza.

Il tentato furto è andato in scena nella notte a Melendugno, dove una banda di malviventi ha provato a mettere a segno una razzia all’interno della Eurobet via Fratelli Longo.

Scattato un quarto d’ora prima delle tre dopo l’effrazione dei banditi, l’allarme ha attirato sul posto tre pattuglie dell’Alma Roma.

Raggiunta la zona, i vigilantes hanno così accertato che i ladri – almeno due persone incappucciate, stando ai filmati registrati dalle telecamere – avevano già rotto un vetro della porta d’ingresso ed erano entrati nel centro scommesse, intenzionati a svuotare le slot-machine e le macchinette cambia-soldi ospitate all’interno.

Purtroppo per loro, però, il piano è fallito. Allertati verosimilmente da un terzo complice che fungeva da palo all’esterno, infatti, i ladri hanno dovuto battere la ritirata a mani vuote (e senza neanche riuscire ad aprire un apparecchio elettronico), quando all’orizzonte sono comparse le auto dell’istituto di vigilanza.

Dai fatti sono stati poi allertati sia il proprietario dell’Eurobet che i carabinieri del Norm della Compagnia di Lecce, ai quali ora sono affidate le indagini. Al vaglio dei militari vi sono i filmati registrati dagli “occhi elettronici” del centro scommesse, che potrebbero fornire loro ulteriori elementi per risalire ai responsabili.