BARI – Elena Gentile ci ha pensato per qualche mese, ma alla fine ha deciso di scendere in campo per tentare di spodestare Michele Emiliano, già da tempo in campagna elettorale per la riconferma alla Presidenza della Regione Puglia. Invece della scissione si va alle primarie in Puglia. Mentre a destra si fanno gli stessi nomi da mesi, con la novità di Nicola Porro, che per il momento non ha detto sì, a sinistra rispuntano le primarie. “Sono felice che Elena Gentile abbia deciso di candidarsi alle primarie. Condivido il suo pensiero. Grazie alle primarie la Regione Puglia è cresciuta e siamo cresciuti tutti noi nei valori e nelle competenze. Sono onorato di competere con una donna di valore che ha esperienza e competenze in grado di arricchire la nostra coalizione rilanciando la nostra sfida”. Lo dichiara Michele Emiliano, presidente della Regione Puglia, commentando la notizia della candidatura dell’on. Elena Gentile alle primarie.

La candidata del Pd ha voglia di restituire lo sgarbo al presidente, che si tenne in giunta un assessore che durante le europee sostenne la Lega, facendo perdere di pochi voto l’ex assessore alla Sanità della giunta Vendola. Gentile scende in campo anche per la corrente intransigente del Pd, che non vede di buon occhio le alleanze col centrodestra.