LECCE – E’ stata inaugurata ieri sera all’Università del Salento, alla presenza del Rettore Fabio Pollice, della Presidente del Comitato Unico di Garanzia Monica Mc Britton, della Delegata alle Politiche di Genere Anna Maria Cherubini e dell’Assessora a Welfare, accoglienza e pari opportunità del Comune di Lecce Silvia Miglietta, la mostra “Gli antichi mestieri delle donne da Trieste al Salento”, inserita nell’ambito del ciclo di iniziative “Donne al lavoro tra passato e presente” promosse dal Comitato Unico di Garanzia dell’Ateneo.

La mostra, patrocinata dalla Conferenza nazionale degli Organismi di Parità delle Università italiane, sarà visitabile fino al 21 gennaio 2020 nel piano interrato dell’edificio 5 del complesso Studium2000. In 20 pannelli fotografici, illustra il lavoro delle donne italiane, da nord a sud, tra la fine dell’800 e gli inizi del ‘900. Nata da un’idea del Museo Postale e Telegrafico della Mitteleuropa e della Rete Espansioni, grazie all’impegno dei Comitati Unici di Garanzia delle Università di Trento, Udine e della Basilicata, la mostra ha raggiunto varie sedi universitarie arricchendosi di contenuti che raccontano, con i ritratti di donne impegnate nel lavoro, la condizione lavorativa femminile in Italia.

Il Comitato Unico di Garanzia dell’Università del Salento ha aderito al progetto selezionando una serie di foto dalle mostre già presentate e contribuendo con alcune immagini di collezioni private e dell’Archivio fotografico Giuseppe Palumbo, che ritraggono donne del Salento al lavoro nei primi decenni del ‘900.

Orari: dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 19.
Info e visite guidate: 0832 292228.