CASTRO (Lecce) – L’Amministrazione comunale di Castro è fermamente motivata a mettere in atto tutte le possibili iniziative che possano aiutare i cittadini ad affrontare l’attuale situazione di crisi.

In particolare – si legge in una nota comunale – mettendo in atto tutti i provvedimenti al momento possibili che possano differire tutte quelle scadenze, sia di natura tributaria/fiscale che amministrativa, per venire incontro alle esigenze della cittadinanza, riservandosi di intervenire, in seguito, con provvedimenti diretti in aiuto ai cittadini e tutti successivamente all’approvazione del Bilancio, nel rispetto delle norme relative alla Finanza Pubblica.

Nel dettaglio la Giunta comunale ha deliberato di:

– posticipare al 30 giugno 2020 le scadenze dei pagamenti dei tributi locali inerente la TARI e la TOSAP (occupazione del suolo pubblico), già scadute al 31 gennaio o in scadenza o che maturino prima della stagione estiva;

– intervenire anche sulle eventuali rateizzazioni in essere per i suddetti tributi, affinché, laddove ci siano dei piani di rateizzazione approvati, si possa pervenire ad un congelamento del rateo sino a data da destinarsi con successivo atto secondo disposizioni governative;

– procrastinare a data da definirsi qualsiasi scadenza relativa a tributi comunali che non sia fissata per norme imperative di legge anche in osservanza del regolamento comunale sulla cd. rottamazione ter;

– sospendere ogni adempimento di natura amministrativa o fiscale che possa essere rinviato;

– porre in essere qualsivoglia attività di programmazione che abbia come obiettivo l’avvio di misure eccezionali di ausilio per la situazione economica indotta dall’emergenza sanitaria.

In questo particolare momento, gli amministratori hanno deciso, inoltre, di  acquistare autonomamente mascherine protettive artigianali da donare agli anziani di Castro.