LECCE – La Camera di commercio di Lecce rende disponibili sul proprio sito www.le.camcom.gov.it l’elenco per l’intera provincia (in ordine alfabetico di comune di localizzazione) delle imprese potenzialmente aperte e operative, secondo quanto indicato dai recenti DPCM 11 e 22 marzo 2020.

L’elenco, estrapolato con la collaborazione di Infocamere dal Registro Imprese, è da considerarsi in costante aggiornamento a seguito delle istanze di iscrizione / variazione / cessazione inviate telematicamente alla Camera di Commercio e che vengono giornalmente lavorate, anche in smartworking.

Sempre al fine di facilitare la ricerca estesa su tutte le imprese italiane e l’evidenza del corrispondente codice di attività “ATECO”, è possibile consultare liberamente il sito www.registroimprese.it – sezione “Trova imprese”, con ricerca sull’intero territorio nazionale ovvero per singola provincia.

Inoltre, ogni imprenditore può verificare il suo corretto posizionamento nel suddetto elenco e può accedere, previa autenticazione SPID o CNS, al proprio Cassetto digitale su https://impresa.italia.it (anche da mobile), nel quale sono disponibili gratuitamente tutti i documenti dell’impresa, tra cui la visura del Registro delle imprese dalla quale poter anche verificare il codice attività registrato.

Siamo da sempre abituati a guardare alle Camere di Commercio come Istituzioni che operano in chiave prettamente economica. L’emergenza che stiamo vivendo ci apre a nuove declinazioni delle nostre attività, in particolare oggi parliamo di quelle relative al Registro delle Imprese, che scopre nuove utilità e potenzialità sociali” – commenta Alfredo Prete, Presidente della Camera di Commercio di Lecce – “Grazie al patrimonio informativo di cui dispone il sistema camerale, abbiamo la possibilità di fornire alla collettività un elenco delle imprese presenti su Lecce e provincia che, alla luce dei recenti decreti, possono continuare ad essere operative e quindi svolgere la propria attività a servizio di clienti e cittadini. La reale operatività – giova precisarlo – va comunque verificata direttamente con l’operatore economico. L’elenco è liberamente consultabile collegandosi al nostro sito camerale e prevede la suddivisione delle imprese per Comune, anche al fine di agevolare il rispetto delle recenti disposizioni di limitazione agli spostamenti intercomunali”.