MARTANO/CAMPI SALENTINA (Lecce) – L’una è stata sorpresa mentre cercava di gettare dal finestrino alcune dosi di eroina; l’altro invece aveva realizzato nella sua abitazione una piccola serra per la coltivazione della marijuana. E per entrambi è così scattata la denuncia per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

È l’esito dei controlli antidroga eseguiti nei giorni scorsi dai carabinieri di Martano e Campi Salentina. Nel primo comune, nei guai è finita la 44enne I.B., di Calimera, fermata al volante della sua vettura mentre – alla vista dei militari – cercava di disfarsi di due involucri contenenti complessivamente 6,7 grammi di eroina. Nella sua abitazione, i carabinieri hanno rinvenuto nel frigorifero un flacone integro di metadone.

Nel comune campiota, invece, è stato denunciato il 41enne L.B.: durante una perquisizione nella sua abitazione, i carabinieri hanno rinvenuto nella camera da letto tre piante di cannabis, alte circa 30 centimetri, nonché una lampada alogena con alimentatore, per garantire la crescita rigogliosa delle piante. Tutto il materiale rinvenuto è stato posto sotto sequestro.