LECCE – Le cifre inquietano: nasce un bambino con disturbi dello spettro autistico ogni 68, secondo uno studio USA. Nel Salento uno ogni 350. Nella settimana della Consapevolezza sull’Autismo si sono svolti tanti eventi di sensibilizzazione in tutto il Salento. Curare in tempo l’autismo migliora la qualità Grande partecipazione per il “Live Drum Circle”, organizzato sabato 7 aprile dalle 9 alle 12,  in piazza Sant’Oronzo a Lecce. Oltre 1000 palloncini blu hanno colorato il cuore del capoluogo salentino. Ciascun partecipante munito del  ù proprio strumento a percussione,  ha contribuito alla realizzazione  di un grande pentagramma umano per lanciare un messaggio di speranza e per sensibilizzare la tematica dell’Autismo. Alla mattinata, hanno preso parte gli alunni e i docenti  provenienti da alcuni istituti scolastici di Lecce, Casarano, Galatina, San Cesario di Lecce, Matino, Soleto e Arnesano. Il “Live Drum Circle”  letteralmente definito come cerchio di percussioni, è un coinvolgente evento ritmico in cui un gruppo di persone ha la possibilità di ritrovarsi assieme a suonare, sperimentando ed espandendo il senso di unione e condivisione che proprio il potere del cerchio e di questi strumenti riesce ad evocare. L’evento ha visto il patrocinio della Regione Puglia, dell’Asl di Lecce e della  Provincia, insieme ai Comuni di  Matino, Lizzanello, San Cesario di Lecce, Soleto e Unione dei Comuni della Grecia Salentina.

Tante tappe verso l’inclusione sociale e tra i banchi di scuola sono state fatte, ma tanto lavoro c’è ancora da fare per una definitiva applicazione  e implementazione del regolamento regionale (n.9 dell’8 luglio 2016) dedicato ai Disturbi dello Spettro Autistico, unico strumento risolutivo al momento disponibile per agevolare l’accesso ad una presa in carico globale coordinata, sostenibile e scientificamente coerente con le linee guida nazionali e internazionali. In piazza Sant’Oronzo, era  anche presente l’Assessore Regionale alle Politiche Sociali e al Welfare, On. Salvatore Ruggeri e la presidente del Consiglio Comunale di Lecce, Paola Povero, insieme ai primi cittadini di Matino e Soleto  e ad un rappresentante istituzionale del Comune di Nardò. La giornata si è conclusa con il meraviglioso lancio nel cielo, di tanti palloncini colorati di blu.