LECCE – Questa mattina sono stati consegnati i lavori del Parco del Galateo: 18mila metri quadrati di verde nel cuore della città. Un giardino aperto, fruibile, accogliente per le famiglie e aperto fino a sera, nei progetti della Regione Puglia. “Un sogno che ho coltivato per tanto tempo – spiega l’assessore regionale Loredana Capone – Oggi è in una situazione di degrado, ma presto risorgerà. Giochi, un punto di accoglienza e un anfiteatro: tutto in un grande spazio verde”. L’ex Galateo era un sanatorio antitubercolare. Il grande giardino storico all’italiana, ricco di Pini d’Aleppo e Quercus Ilex, salvaguardato grazie al progetto comunale e all’intesa con la Soprintendenza potrà finalmente essere restituito ai leccesi e al quartiere Leuca dopo anni di indegno abbandono. I lavori potrebbero durare per tutta l’estate ed essere completato.

L’intervento proposto da Puglia Valore Immobiliare proprietaria dell’area è l’esito di uno stanziamento nel 2015 della Regione Puglia pari ad 1.200.000 euro e del protocollo firmato nel 2016 tra enti regionali e Comune di Lecce, che dovrebbe gestire l’area per 25 anni.