Tuglie (Lecce): Ennesimo riconoscimento per la compagnia teatrale Calandra. Nei giorni scorsi, presso il Teatro Genovesi di Salerno, si è tenuta la serata di premiazione dell’undicesima edizione del “Festival di Teatro XS” realizzato a Salerno dall’Associazione Compagnia dell’Eclissi e che ha visto la partecipazione di otto compagnie teatrali provenienti da varie parti d’Italia.

La compagnia teatrale tugliese ha messo in scena l’ ‘Edipo Re’ aggiudicandosi due importanti riconoscimenti: “migliore regia” per Giuseppe Miggiano e il premio speciale della giuria tecnica alla “migliore interprete femminile” per Patrizia Miggiano. L’attrice è stata premiata “per la forza espressiva e la magnetica intensità con cui ha saputo introdurre l’immortale testo sofocleo nelle beffarde e amare inflessioni di Dürrenmatt – si legge nella motivazione della giuria- dando vita a un monologo di rara efficacia e coinvolgente teatralità per mimica, gestualità e capacità interpretative”.

Il regista Giuseppe Miggiano non nuovo a riconoscimenti di questo tipo, è stato scelto dalla giuria per “l’approccio consapevole e problematico al classico greco del V secolo, affrontato in una rilettura attenta, profonda e coerente, che declina, con incisività di spunti interpretativi, una serie di soluzioni suggestive e convincenti, consegnando allo spettatore uno spettacolo di solida e originale teatralità”.

Inoltre gli attori della Calandra hanno ottenuto il terzo posto nella classifica di gradimento della giuria popolare e la nomination per Luigi Giungato nella sezione “migliore interprete maschile”. Questi sono solo gli ultimi riconoscimenti portati a casa dalla compagnia teatrale che fin dal 1991, anno della sua nascita, è un vero e proprio laboratorio all’interno del quale viene data molta importanza alla tecnica, ma, soprattutto, alla creatività e alla fantasia.

Ciò ha permesso alla “Calandra” di ritagliarsi uno spazio importante nel panorama teatrale italiano, partecipando ad importanti rassegne di livello nazionale, con apprezzamenti giunti da ambiti culturali di rilievo (come al Premio Bancarella – Pontremoli 2006) e di essere recensita dai maggiori media nazionali. In questo periodo la compagnia tugliese e impegnata anche nell’organizzazione del premio nazionale teatrale “Calandra” che si svolge come di consueto, nel mese di luglio e al quale partecipano le migliori compagnie italiane.

F.S.