NOCIGLIA – Oggi presso Palazzo dei Celestini si sono riuniti, ancora una volta, i Sindaci dei Comuni che insieme al primo cittadino del Comune di Nociglia, ente capofila, da mesi conducono una battaglia a tutela dei cittadini dalle ingiuste pretese del Consorzio di Bonifica. Punto focale dell’incontro di oggi l’ennesimo atto recapitato dalla Soget S.p.a per conto del Consorzio, ovvero i preavvisi di fermo amministrativo. Dopo una lunga discussione, gli amministratori hanno deciso di intervenire su più fronti, chiedendo, prima di tutto, l’intervento della Procura attraverso un esposto, da presentarsi nelle prossime ore, per sottoporre all’attenzione della Magistratura quanto sta accadendo. Si è deciso, poi, che ogni Comune adotterà un’ordinanza con cui chiederà al Consorzio di eseguire gli interventi necessari sul territorio, atteso che proprio la mancata adozione degli interventi consortili sta aggravando il rischio idrogeologico dei territori, come conseguente pericolo per l’incolumita’ pubblica.

Infine, non nascondendo lo sconcerto e la delusione per il comportamento del Presidente della Regione Puglia, che ha del tutto ignorato la richiesta di un incontro volto a trovare una soluzione condivisa del problema (richiesta di incontro inoltrata in Regione mesi fa da tutti i Sindaci aderenti all ‘iniziativa) si è deciso di organizzare presso la sede della Regione Puglia una manifestazione di protesta, a cui parteciperanno amministratori, organizzazioni di categoria ed i cittadini. Intanto si continua a lavorare al disegno di legge per la modifica dell’attuale testo normativo.