di Leonardo Bianchi

LECCE – Nulla di fatto nemmeno al secondo turno: si rivota venerdì 12: il successore di Vincenzo Zara non potrà essere eletto prima del terzo turno. Fabio Pollice è in leggero vantaggio con 367.807 voti: è il più votato dai professori. Michele Campiti è il più votato dagli studenti con 331.068 preferenze totali. Si potevano votare anche Grassi e De Bellis, ma i due erano ormai fuori gioco già al primo turno. Ora conteranno moltissimo le nuove alleanze. Potrà essere eletto Rettore il candidato che avrà raggiunto la maggioranza assoluta dei voti esprimibili.

Ove non venga raggiunta, neppure nel terzo turno, la maggioranza richiesta si procederà al ballottaggio tra i due candidati che, nell’ultima votazione, abbiano ottenuto il maggior numero di voti: la data in questo caso è fissata per il 15 luglio.

ELEZIONI DEL RETTORE DELL’UNIVERSITÀ DEL SALENTO
PER IL SESSENNIO 2019/2025: RISULTATI DEL SECONDO TURNO DI VOTO

All’Università del Salento si è svolto oggi, 10 luglio 2019, il secondo turno di voto per le elezioni del Rettore per il sessennio 2019/2025.

Ha votato il 79,60% degli aventi diritto, e in particolare: 161 (su 210) studenti (76,67%), 422 (su 546) componenti del personale tecnico-amministrativo e dei collaboratori ed esperti linguistici (77,29%) e 502 (su 607) docenti e ricercatori (82,70%), per un totale di voti espressi di 1.085.

All’esito dello scrutinio, i voti espressi (tenendo conto del voto pesato, sulla base di quanto stabilito dallo Statuto) sono stati i seguenti:

  • professor Luigi De Bellis: 5,278
  • professor Giuseppe Grassi: 23,176
  • professor Michele Campiti: 331,068
  • professor Fabio Pollice: 367,807

Le schede bianche sono state 8, le schede nulle 4.

Nessuno dei candidati ha raggiunto la maggioranza assoluta dei voti.

Il terzo turno di voto è in programma per venerdì 12 luglio: le operazioni si svolgeranno sempre dalle ore 10 alle ore 17 presso il Centro congressi del complesso Ecotekne.