di Gaetano Gorgoni

LECCE – Il commissario Luigi D’Eramo ha lavorato col senatore Roberto Marti  dietro le quinte per mesi per poi cambiare tutti i vertici provinciali. Rossano Sasso a Bari, l’avvocato e imprenditore Gianni De Blasi a Lecce, l’avvocato Lelio Lolli a Brindisi, Giacomo Conserva a Taranto, Daniele Cusmai a Foggia e Giovanni Riviello nella Bat: sono questi i nuovi segretari provinciali della Lega. I salentini fanno tutti parte della squadra di Marti. Un fedelissimo del senatore leghista si prende la postazione che nel 2018 Andrea Caroppo aveva assegnato a Elisa Rizzello, 37enne assessore di San Cesareo. La politica è così: in un anno può cambiare tutto! Subito dopo la nomina dei nuovi segretari si è proceduto alla nomina di cento segretari cittadini e dirigenti provinciali del partito in Puglia, su suggerimento dei responsabili provinciali. Caterina Carangelo è la vicesegretaria provinciale leccese. L’ex sindaco Mino Miccoli si occuperà del tesseramento. Leonardo Calò, ex segretario provinciale della prima ora, rientra: sarà nell’esecutivo provinciale leccese. Massimo Martella, sindaco di Nociglia, invece è responsabile degli enti locali, della scuola di formazione e portavoce provinciale della Lega. Sono stati attuati cambiamenti a tutti i livelli, anche dell’esecutivo. C’è anche Paolo Pagliaro nella Lega a “trazione martiana”, editore ed ex dirigente nazionale forzista, che ha rotto con i berlusconiani dopo la guerriglia interna delle comunali leccesi. 

Questa mossa cambia tutti gli equilibri interni: Spagnolo è fuori gioco insieme agli uomini di Caroppo. L’area Marti si prende tutto. Il partito ha volutamente preso tempo, per far calmare le acque dopo le primarie, prima di realizzare una piccola rivoluzione. “Ringrazio i vertici del partito per l’incarico che mi è stato affidato. Saluto e ringrazio chi mi ha preceduto per il lavoro svolto fin qui! Cercherò di costruire un partito largo e plurale che tenga conto delle varie idee e sensibilità che lo compongono!” – ha dichiarato il neo segretario provinciale leccese, Gianni De Blasi.

“La LEGA – spiega D’Eramo all’AGI – lancia la sfida per il governo della Regione PUGLIA partendo da ogni provincia, da ogni singolo comune pugliese, dal contatto reale con la gente e con i bisogni del territorio, perché la LEGA è lontana anni luce dalle manovre di palazzo del Pd di Emiliano, Renzi e Zingaretti. La elezioni si vincono tra la gente e non nei palazzi e lo dimostreremo in questi mesi in PUGLIA. La LEGA è il partito dei territori che mai come in questo periodo sono stati abbandonati da Emiliano e dalla sua giunta dalle porte girevoli. Forti del consenso per Matteo SALVINI, espresso a maggio da un pugliese su quattro, oggi consolidiamo il radicamento della LEGA PUGLIA sul territorio con le nomine dei segretari e dirigenti provinciali e soprattutto con le prime nomine dei segretari cittadini, che sono la vera forza del nostro partito: a tutti loro faccio i migliori auguri di buon lavoro”.

In serata tanto nuovi segretari ringraziano: “Un ringraziamento al Segretario Regionale Luigi D’Eramo e al Senatore Roberto Marti per la nomina a Segretario cittadino di Taviano.
Auguri al Segretario provinciale Gianfranco De Blasi e a tutto il direttivo provinciale di Lecce. Tanti auguri anche a tutti i segretari cittadini” – scrive su Facebook Mario Zompì.