PUGLIA – “Sono più di 88mila le domande accolte in Puglia per reddito e pensione di cittadinanza, circa 5mila in più rispetto all’ultima rilevazione Inps dello scorso 17 luglio. Le domande accolte rappresentano il 70% del totale, mentre circa 7mila domande sono ancora in lavorazione. Nello specifico, nella nostra regione il reddito di cittadinanza riguarda oggi circa 80mila nuclei e coinvolge 212mila persone. L’importo medio mensile è pari a 525 euro, il terzo importo più alto dopo Campania e Sicilia. Per tanti cittadini pugliesi si tratta di una vera e propria riconquista di dignità. Nessuno smantellerà il reddito di cittadinanza.

Dovremo anzi rafforzare la lotta contro i furbi, contro chi non ha diritto a partecipare a questa vera e propria rivoluzione e così trovare nuove risorse per il lavoro.” Lo dichiara Giuseppe Brescia, deputato pugliese del MoVimento 5 Stelle e presidente della commissione Affari Costituzionali di Montecitorio, rendendo noti i dati relativi alla Puglia diffusi oggi dall’Inps.

“La pensione di cittadinanza, invece, riguarda circa 10mila nuclei e coinvolge circa 11mila persone. L’importo medio mensile in Puglia è pari a circa 225 euro e rappresenta un aiuto concreto per tanti anziani. Finalmente, grazie al MoVimento 5 Stelle, lo Stato combatte la povertà e offre nuove opportunità di speranza e riscatto” aggiunge Brescia.