Foto repertorio

In queste ore i sindaci di tante comunità salentine stanno diffondendo le loro ordinanze di chiusura di uffici pubblici e scuole: sono circa la metà dei Comuni del Leccese che hanno preferito non correre alcun rischio, seguendo le ordinanze di Lecce, Brindisi e Taranto. L’allerta meteo gialla fa alzare la guardia più di quanto ci si aspettasse.

Con riferimento al bollettino meteo diramato dalla Protezione Civile e l’Allerta Meteo arancione con validità a partire dalle ore 20 di oggi e per le successive 24 ore, per precipitazioni diffuse e persistenti a prevalente carattere di rovescio o temporale, con quantitativi da moderati a elevati, accompagnate da attività elettrica con venti di burrasca sud-orientali, con rinforzi da burrasca forte a tempesta e forti mareggiate lungo le coste, i sindaci di Alezio, Trepuzzi, Cavallino, Otranto e decine di altri Comuni hanno disposto le chiusure con Ordinanza Sindacale a tutela dell’incolumità pubblica. Per l’allerta meteo la cerimonia di commemorazione delle vittime di Nassiriya in programma a Trepuzzi per domani è rinviata a data da destinarsi. Scuole aperte per martedì 12 novembre 2019 a Gallipoli, Maglie e in altri 49 Comuni del Leccese.

Le precipitazioni, informa la Protezione civile regionale, saranno diffuse e persistenti, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sul settore Tarantino della Puglia, con quantitativi cumulati da elevati a molto elevati; diffuse e persistenti, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sul resto della Puglia centromeridionale, con quantitativi cumulati da moderati a elevati; da sparse a diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sui restanti settori della regione, con quantitativi cumulati generalmente moderati. I fenomeni saranno accompagnati da frequente attività elettrica.
Venti di burrasca sud-orientali, con rinforzi da burrasca forte a tempesta. Forti mareggiate lungo le coste esposte.