Oggi, in occasione della X Commissione Controllo convocata dal presidente Giorgio Pala, è stato affrontato un argomento di cui si è già interessato più volte in passato il giovane consigliere di centrodestra.

Nel 2012, infatti, l’Amministrazione Comunale spese 1,5 milioni di euro per la realizzazione di 48 box commerciali nella zona di Settelacquare, utilizzando 300 mila euro derivanti da fondi regionali e 1,2 milioni da fondi comunali.
Tali box dovevano essere la nuova sede per l’area mercato che sorge tutt’ora in Piazza Libertini.

“Conosciamo la storia recente: le giuste proteste dei commercianti che non vogliono spostarsi dal centro della città, i bandi comunali andati quasi deserti, il rogo di natura dolosa del 2018 con conseguente danneggiamento di alcuni box dell’area – spiega Pala –
Alla presenza dell’assessore Foresio e del delegato degli uffici Migali, abbiamo tenuto una lunga e costruttiva Commissione Controllo su questa importante tematica, includendo anche le altre due strutture della stessa zona: il mercato delle etnie e il mercato coperto.
Quali sono, ad oggi, le intenzioni della maggioranza Salvemini in merito a tutto ciò? Dopo quasi 8 anni dalla sua realizzazione, con la destra e la sinistra alternatesi alla guida della città, vogliamo finalmente dare una svolta a quella che dovrebbe essere l’area commerciale più importante della città?
L’amministrazione comunale in Commissione ha riferito di puntare su quest’area in previsione del Documento Strategico del Commercio, valorizzandola e dialogando con le associazioni di categoria in tempi brevissimi. In ultima spiaggia, si chiederà alla Regione di modificare il vincolo d’uso dell’area, rendendola fruibile anche a situazioni diverse dal commercio per creare dunque una tipologia alternativa di sviluppo produttivo (artigianato, food, ecc.).
Attendiamo quanto prima novità, essendo tale argomento prioritario nell’agenda di governo dell’amministrazione: riconvocherò la Commissione entro 45 giorni”.