MONTERONI (Lecce) – Nell’ambito della terza edizione del percorso d’informazione e sensibilizzazione su tematiche di genere “Il Filo di Eva”, il Comune di Monteroni di Lecce, in collaborazione con il Centro Studi “Osservatorio Donna” dell’Università del Salento, organizza, in occasione della Giornata Internazionale della Donna, un incontro sul tema del lavoro femminile, offrendo un riconoscimento a donne che si siano distinte in un particolare campo lavorativo.

L’obiettivo dell’incontro è duplice: valorizzare i talenti femminili presenti nel territorio e discutere sul lavoro delle donne, sulle sue eccellenze e sulle grandi e ancora insolute difficoltà.

Quest’anno l’incontro si terrà venerdì 6 marzo 2020, alle ore 17.00, nella Sala Attività Culturali della Biblioteca Comunale a Palazzo Baronale e avrà come tema “Le Tabacchine del Salento tra lavoro e diritti”.

Attribuire un riconoscimento alle tabacchine di Monteroni di Lecce, a quelle ancora attive o alle loro eredi, rappresenta un modo per ricordare e onorare i sacrifici di tutte quelle donne che hanno lottato per vedere riconosciuti i propri diritti e che, in quegli anni, sono state le avanguardie di un percorso di emancipazione delle donne attraverso il lavoro.

È importante e doveroso, infatti, oggi più che mai, recuperare la memoria storica locale dell’impegno di tante salentine che, in un’epoca in cui non era abituale per le donne andare a lavorare fuori di casa, hanno affermato il loro diritto al lavoro e combattuto in sua difesa, lavorando e lottando nelle fabbriche di tabacco e pagando a volte un prezzo particolarmente alto.

La manifestazione sarà aperta dai saluti del Commissario Straordinario del Comune Guido Aprea, mentre Maria Mancarella, Presidente del C.S. “Osservatorio Donna”, introdurrà al tema e condurrà l’incontro, nel corso del quale sarà proiettato, alla presenza dei registi, il film documentario “ArseVite”, di Alberto Giammarruco e Christian Manno, che ricostruisce, attraverso testimonianze orali, la tragedia avvenuta il 13 giugno 1960 a Calimera (Lecce), quando andò a fuoco il deposito di tabacco Villani e Pranzo uccidendo sei tabacchine.

Sarà poi consegnato il riconoscimento simbolico ad alcune tabacchine di Monteroni di Lecce.

Per l’occasione è allestita la mostra fotografica “Gli antichi mestieri delle donne da Trieste al Salento”.