La festa per Gianni Marra, che torna a fare il sindaco di Squinzano

LECCE – Dopo tutta una serie di colpi di scena e una decina di nomi messi sul tavolo del centrodestra, torna in campo Gianni Marra. Hanno dato il placet al sindaco di Squinzano quasi tutti. Dopo il ritiro di tutte le candidature avvenuto ieri e l’annuncio di Mellone, che si è allontanato dalla coalizione, i pontieri stanno recuperando anche il sindaco di Nardò. Gianni Marra ha ottenuto il via libera da parte degli indecisi, quando mancano solo 24 ore alla chiusura dei giochi. Fittiani, leghisti ed FdI hanno dato l’ok. I nomi devono essere consegnati domani alle 12 con almeno 200 firme. La sfida, dunque, sarà quella di Gianni Marra contro Stefano Minerva, che con l’Udc si sente più al sicuro. Il via libera al candidato di Forza Italia lo ha dato anche il senatore leghista Marti, che aveva qualche riserva su quel nome, visto che nel Carroccio è confluito l’ex sindaco di Squinzano Miccoli.

Gianni Marra è un funzionario della Provincia con una lunga esperienza a Palazzo dei Celestini. Il sindaco di Squinzano punta a convincere anche altri consiglieri centristi e di sinistra, esterni alla sua coalizione, a votarlo. Un breve comunicato annuncia la decisione del tavolo di centrodestra: “Dopo un ulteriore confronto, le forze politiche che fanno riferimento al centrodestra, FI, Lega, FDI e Dir IT, hanno deciso di proporre la candidatura a Presidente della Provincia di Lecce di Gianni Marra, Sindaco di Squinzano.
Marra vanta grande esperienza amministrativa e profonda conoscenza dell’Ente.
FI, Lega, FDI e DirIT si augurano che i movimenti territoriali che in queste ultime settimane hanno interloquito con il centrodestra e i loro partiti, con coerenza non abbandonino il progetto amministrativo per la Provincia del centrodestra salentino“.