L'assessore alla Formazione Sebastiano Leo

PUGLIA – Con l’approvazione da parte della Giunta regionale di “Research for Innovation” (REFIN), l’Esecutivo pugliese, accogliendo la proposta dell’Assessore regionale all’Istruzione, Formazione e Lavoro Sebastiano Leo, conferma importanti investimenti per promuovere la ricerca e potenziare l’istruzione universitaria.

Con un investimento pari a 26.000.000 di euro a valere sulle risorse finanziarie di cui all’Asse X – Azione 10.4 del POR Puglia 2014/2020, la Regione Puglia, in sinergia anche la strategia Europa 2020 per una crescita intelligente, inclusiva e sostenibile, intende avviare specifiche procedure di selezione per l’individuazione di 170 progetti di ricerca e di innovazione nei settori di principale interesse per la Regione, da realizzare da parte di altrettanti ricercatori di cui all’art. 24, c. 3, lett. a) della L. n. 240/2010, da immettere nel sistema universitario pugliese.

Con questo atto si è dato concreto avvio ad un percorso che si articolerà in numerose fasi tra cui:

  • Fase 1: selezione pubblica rivolta alle università per l’individuazione delle idee progettuali effettivamente sostenibili e realizzabili da ciascun Ateneo;
  • Fase 2: procedura di selezione funzionale ad individuare, in base alle idee progettuali risultate sostenibili e realizzabili dalle Università pugliesi, i migliori progetti di ricerca di durata triennale;
  • Fase 3: sottoscrizione delle Convenzioni tra Università pugliesi ed Amministrazione regionale;
  • Fase 4: procedura pubblica di selezione di cui all’art. 24, comma 2 della L. n. 240/2010, condotta dalle Università pugliesi, tesa ad individuare i ricercatori che svilupperanno i progetti di ricerca.