F.Oli. 

TAURISANO-TRICASE (Lecce) – Tra silenzi e qualche breve dichiarazione per contestare le accuse sono proseguiti in mattinata gli interrogatori di garanzia delle 42 persone arrestate nell’ambito dell’inchiesta antidroga ribattezzata “Short Message”. Davanti al gip Cinzia Vergine dovevano comparire Antonio Orlando, 27 anni, di Corsano; Nadia Pispero, 48 anni, di Taurisano; Antonio e Giovanni Rizzo, di 33 e 50 anni, il primo di Taurisano, il secondo di Taviano; Pamela Rizzo, 26enne di TricaseRoberto Santo, 44 anni, di Lecce; Stefano Schirinzi, 32 anni, di Gagliano del Capo e Matteo Zocco, di 23, di Corsano. Alcuni di loro hanno rilasciato spontanee dichiarazioni per negare di aver mai partecipato ad un sodalizio ma di aver solo effettuato solo sporadici acquisiti di droga. Gli arrestati sono accusati di associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, detenzione ai fini di spaccio, estorsione e porto illegale di armi.

Le indagini condotte dai carabinieri della Compagnia di Tricase e dai colleghi di Specchia, coordinati dal pubblico ministero della Dda di Lecce, Valeria Farina Valaori, hanno svelato le recenti dinamiche dello spaccio nel basso Salento. Sergio Panarese, 34 anni, di Tricase, è accusato di essere il promotore e di aver diretto il gruppo attivo su Tricase contando su due importanti canali di approvvigionamento di cocaina, eroina, hashish e marijuana; uno brindisino (grazie ai buoni rapporti con Teodoro Vindice, 52 anni, detto “Padre”), l’altro barese, di Terlizzi (strategica la collaborazione con Roberto Dello Russo, 38 anni, Paolo Ficco, di 39 e Giambattista De Sario, esponenti di un agguerrito clan della cittadina barese). A capo del secondo gruppo, egemone su Taurisano e Corsano, ci sarebbe stato Alessandro Manni, 46 anni, di Taurisano. La frangia si sarebbe specializzata nello spaccio di eroina intessendo rapporti commerciali con esponenti della criminalità leccese attivi nella zona della 167 di Lecce.

Gli interrogatori odierni si sono svolti alla presenza degli avvocati Luigi Piccinni; Ippazio Cazzato; Mario Coppola; David Alemanno; Biagio Palamà; Pantaleo Cannoletta; Stefano Prontera e Fabrizio Licchetta.

F.Oli.