STERNATIA (Lecce) – Eludono il sistema d’allarme e si introducono nel parco fotovoltaico per rubare cavi in rame, ma vengono colti sul fatto dalle telecamere di sicurezza e messi in fuga dalle guardie giurate.

È sfumato il furto che una banda di ladri, composta da almeno quattro persone, ha tentato di mettere a segno ai danni di un campo fotovoltaico situato nelle campagne di Sternatia. Tutto è accaduto attorno alle 3, quando gli operatori della centrale operativa della “Fidelpol” hanno notato aggirarsi alcuni individui all’interno della struttura.

All’arrivo sul posto delle pattuglie dell’istituto di vigilanza, tuttavia, i ladri si erano già dileguati, per evitare di finire nei guai. A causa del tempestivo intervento delle guardie giurate, i malviventi hanno dovuto abbandonare sul terreno svariati metri di cavi in rame, che avevano già provveduto a sradicare dal terreno.

Dei fatti sono stati subito informati i carabinieri della stazione di Soleto, che durante il sopralluogo hanno rinvenuto e sequestrato due giubbotti, torce e varia attrezzatura utilizzata dai banditi, nonché recuperato l’intera refurtiva che è stata restituita al proprietario dell’impianto di pannelli solari.