LECCE – Azione Universitaria Lecce si unisce al coro di protesta sollevato dai colleghi di Chieti.

“Se vogliamo che i nostri giovani studenti non scappino via è bene che le nostre università favoriscano l’inserimento nel mondo del lavoro, non c’è cosa più importante.
Le facoltà di medicina in particolare infatti, possono veramente rappresentare, forse più di altre, il motore trainante per una rinascita sociale e culturale del nostro paese”.
LAUREA ABILITANTE O “PSEUDO-ABILITANTE”?
FACCIAMO INFORMAZIONE
Il D.M. 9 maggio 2018, n.58 regolamenta le nuove modalità per l’abilitazione alla professione di Medico-Chirurgo.
In cosa CONSISTE?
Per abilitarsi alla Professione, è necessario svolgere una parte Pratica, cioè tre mesi di tirocinio abilitativo che con il Decreto verrebbero svolti durante il V e VI anno di Medicina, anziché nel post-laurea, e sostenere un esame di stato, per il quale il Decreto in oggetto prevede delle nuove modalità (un quiz di 200 domande, simile al training test che abbiamo svolto lo scorso 14 novembre). Inoltre, il Decreto prevede l’inserimento di 3 sessioni per l’abilitazione.
Le nuove modalità per la prova scritta partiranno dalla sessione di abilitazione di luglio, mentre i tirocini abilitativi si potrebbero svolgere prima o dopo la laurea, entro giugno 2020. Dalla sessione di laurea di luglio 2020 necessariamente i tirocini abilitativi dovranno essere svolti durante il percorso di studio.
PERCHÉ SIAMO CONTRARI A QUESTO DECRETO?
Perché il medesimo prevede tutto, fuorché una laurea in Medicina e Chirurgia che sia veramente ABILITANTE, come invece accade in altri paesi Europei, dove con il conseguimento della Laurea ci si abilita in automatico alla professione.
PERCHÉ NOI STUDENTI DI MEDICINA CI MOBILITIAMO IL 14 MARZO?
-Per chiedere delle RISPOSTE al Ministro dell’Istruzione, l’on. Marco Bussetti, circa tutte le problematiche che l’attuazione di questo decreto sta arrecando ai LAUREANDI DI MARZO, agli STUDENTI DEL VI ANNO E DEL V ANNO;
-Per dire a gran VOCE che non possono esserci disparità tra studenti del medesimo anno di ISCRIZIONE, tra studenti di diversi ATENEI e studenti di coorti diverse.
Tutti gli ATENEI devono partire con le medesime modalità;
-Per chiedere che la LAUREA in Medicina diventi veramente ABILITANTE;
-Per chiedere un’implementazione cospicua delle borse di studio per le scuole di specializzazione, attraverso il recupero delle borse che vengono perse e attraverso accordi con le Regioni.
#mobilitazione14marzo
#mobilitazionestudentidimedicina
#bussettinonsacose
#nonoperemasolodecretisensati
#azioneuniversitaria