CASARANO (Lecce) – Controlli a largo raggio a Casarano, dove nei giorni scorsi i carabinieri della locale Compagnia, coadiuvati dai colleghi del Nas e del Nil di Lecce e dagli agenti della Polizia Municipale, hanno eseguito una serie di accertamenti nelle aree di degrado della città e nei luoghi di aggregazione giovanile.

In sei, tra cui anche un minorenne, sono finiti nei guai perché sorpresi alla guida delle rispettive auto o scooter sotto l’effetto di sostanze stupefacenti; un senegalese, invece, è stato trovato in possesso presso il mercato settimanale di 28 paia di scarpe sportive contraffatte e, pertanto, è stato denunciato per introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi. Durante gli accertamenti, tre persone sono state segnalate al Prefetto per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti, perché trovate in possesso di modiche quantità di marijuana e cocaina.

Le verifiche dei militari hanno interessato anche diversi esercizi commerciali della città, al termine delle quali sono state elevate contravvenzioni amministrative per un importo complessivo di 28mila euro. Tra le irregolarità accertate dai carabinieri in un ristorante del centro cittadino, la presenza di lavoratori in nero, l’omessa tracciabilità delle retribuzioni nonché l’omessa sorveglianza obbligatoria dei lavoratori e omessa comunicazione agli enti preposti dell’impiego dei lavoratori.

Altre sanzioni per ulteriori 4mila euro sono scattate nei confronti di un’altra attività ristorativa della città per l’ampliamento abusivo di locale per la somministrazione di alimenti.

I controlli dei carabinieri hanno interessato anche la circolazione stradale: ben 63 le multe elevate per il mancato utilizzo delle cinture di sicurezza alla guida di veicoli.