UGENTO (Lecce) – La Guardia di Finanza lo multa e gli sequestra la merce che vendeva per cercare di sbarcare il lunario ed alcuni cittadini e avvocati gli offrono sostegno ed assistenza gratuita.

È la storia del 53enne torinese Giuseppe Monaco, da decenni trasferitosi ad Ugento, finito nella rete dei finanzieri durante il mercato settimanale svoltosi ieri nella cittadina del basso Salento. La notizia è stata pubblicata con un post dal gruppo Facebook “Ugento nel cuore”.

Al signor Monaco, invalido civile e disoccupato che percepisce una pensione di 295 euro al mese, i finanzieri hanno sequestrato il suo carrello carico di prodotti per la casa (619 articoli in totale, tra accenditi, salviettine, rotoli di carta e cerotti) e redatto un verbale che va da un minimo di 2mila e 500 euro ad un massimo di 15mila euro.

“Sappiamo che Giuseppe è in difetto – scrivono gli amministratori della pagina nel post – e faremo di tutto per regolarizzare la sua posizione di venditore ambulante: intanto ci impegniamo a pagare eventuali spese legali per l’impugnazione del verbale ed un eventuale suo annullo o riduzione. Si chiama solidarietà”.

Diversi avvocati della zona, inoltre, hanno manifestato la loro disponibilità a fornire assistenza legale gratuita al 53enne ugentino.

Gli amministratori del gruppo “Ugento nel cuore”, intanto, hanno anche lanciato l’hashtag #solidarietàugentina e messo a disposizione un salvadanaio presso un bar della città, affinché chiunque possa donare in forma anonima e permettere al signor Monaco di affrontare alcune spese incombenti.