CASARANO – Gli alunni della classe 4^ E a tempo pieno della scuola primaria di via Messina, dell’Istituto Comprensivo Polo 2 di Casarano, sono stati protagonisti di un’esperienza coinvolgente, accogliendo con entusiasmo insieme alle loro docenti, le sfide didattiche e le proposte operative del Progetto Nazionale, abbinato a un concorso dal titolo :“Ora di Futuro”. Attraverso una piattaforma coinvolgente, i ragazzi sono stati proiettati in un eco-sistema che aveva bisogno della loro riflessione e del loro intervento: un’ isola meravigliosa che però rischiava di essere sommersa dai rifiuti. Prima però hanno preparato una valigia virtuale da portare con sé per affrontare questo viaggio…hanno messo nel bagaglio anche un libro e non è mancata di certo la creatività nello scegliere le cose irrinunciabili. Sin dalle prime attività hanno dovuto operare delle scelte importanti per riciclare e per procurarsi il cibo.

Durante il percorso didattico in ciascuno di loro è maturata la profonda convinzione che le scelte di oggi condizionano irrimediabilmente il nostro domani. La domanda stimolo: “Come immaginiamo il Futuro?” ha fatto fiorire conversazioni stimolanti e con un lavoro di squadra si è iniziato a progettare, seppure in forma ideale, il mondo nel quale vorremmo vivere da adulti e che vorremmo dare in eredità ai nostri figli.
Hanno immaginato di sollevarsi su una mongolfiera sorretta dalle farfalle colorate che li rappresentano e da quella prospettiva hanno potuto osservare la Terra dai colori brillanti e lussureggianti che, finalmente serena, manda un bacio a una rinnovata realtà. Nel loro futuro, non possono non immaginare l’albero d’ulivo, simbolo e radice del Salento, che sempre più verde e rigoglioso sarà propulsore di attività umane in sintonia con la tradizione e con il rinnovamento.

Le mani, simbolo del lavoro e della volontà, accompagnano verso il futuro dei bambini che felici varcano il traguardo di questo percorso possibile. I campi coltivati sono a ridotto impatto ambientale, le acque sono meno inquinate, le città diventano sempre più sostenibili con giardini pensili, i mezzi di trasporto sono ecologici e a basso consumo energetico utilizzando fonti di energia rinnovabile. L’impegno e la volontà sono stati premiati a livello nazionale con un premio fantastico: una L.I.M.! Insieme…si può!”.

Leonardo Bianchi