di Federica Sabato

SALENTO – Tutti parlano delle sue incredibili proprietà a livello nutrizionale e medicinale: la moringa, è una pianta originaria dell’India, appartiene alla famiglia delle Moringaceae, ed è diffusa in buona parte della fascia tropicale ed equatoriale del pianeta. Ha un mix di vitamine (soprattutto vitamina A, vitamina C, vitamina D, E , K e gruppo B), sali minerali ( potassio, calcio, ferro e magnesio), che aiuta il buon funzionamento di cuore, cervello e sistema nervoso. E’ molto ricca di Omega 3, 6 e 9, e antiossidanti in grado di combattere i radicali liberi e quindi l’invecchiamento cellulare.

Un gruppo di esperti salentini, dopo anni di studi, grazie ad un importante investimento economico e a svariati tentativi, sono riusciti ad avviare nel nostro territorio proprio una piantagione di Moringa. Un lavoro che ha alle spalle un meticoloso studio del terreno e del clima salentino, della pianta della Moringa e delle sue modalità di lavorazione, fattore quest’ultimo indispensabile per ottenere un prodotto di altissima qualità esente da contaminazioni fungine, batteriche e con valori di metalli pesanti sotto il limite di rintracciabilità. La società che ha realizzato questa coltivazione si chiama Impresa Moringa Salento e ne fanno parte: Saverio Antonio Erriquez, responsabile dei cicli di lavorazione; Claudio Avella , responsabile tecnico e commerciale; Salvatore Erriquez che si occupa della logistica e dei compiti tecnici inerenti agli impianti; Luciano Ratta, responsabile della conduzione aziendale, Francesca Avella che cura il marketing e lo sviluppo e la biologa Veronica Francesca Carlucci che cura meticolosamente l’aspetto scientifico e farmacologico di tutta la produzione. La supervisione della professionista, che ha condotto uno studio minuzioso su questa pianta, è indispensabile per ottenere risultati eccellenti dal punto di vista dello sfruttamento al massimo di tutte le proprietà nutraceutiche della Moringa.
L’equipe di esperti salentini, dopo lo studio dei testi scientifici ha tentato di riprodurre le prime pianticelle nelle serre, create ad hoc, tra Leverano e Copertino.
Ha analizzato la prima polvere ottenuta dalle piante ottenendo risultati in termini di qualità, sorprendenti e, quindi poi ha confezionato le prime capsule testando in prima persona, i benefici che può dare la Moringa.

Inoltre si tratta di una pianta ad azione antinfiammatoria con i metaboliti secondari, che aiutano a potenziare le difese immunitarie: utilizzarla con costanza aiuta l’organismo nella lotta contro virus, batteri e altri patogeni. Queste sostanze può abbassare i livelli di colesterolo e ridurre la formazione di placche aterosclerotiche ed è molto utile alle donne che combattono i dolori mestruali. Tra i vantaggi dell’assunzione di Moringa cè il fatto che essa è in grado di mantenere la pressione ai giusti livelli, evitando l’ipertensione, ma si è visto che può essere utile anche nella prevenzione del diabete, dato che mantiene sotto controllo la glicemia.

<<Della Moringa- precisano – si possono consumare tutte le parti: semi, radici, fiori, anche se la grande ricchezza di questa pianta è racchiusa nelle foglie. A fare la differenza sono il metodo e i macchinari con cui viene lavorata ed è proprio per questo che noi di Impresa Moriga Salento sottolineano – abbiamo investito molto nell’acquisto delle strumentazioni più adatte e sofisticate; la coltivazione è totalmente biologica: non utilizziamo pesticidi e prima di procedere analizziamo il terreno sul quale la coltiviamo per verificare la presenza di metalli pesanti>>. Le tecniche di lavorazione prevedono la lavorazione del prodotto entro 24 ore dal raccolto attraverso tecniche innovative rigorosamente tenute riservate dal team della società che mantengono inalterate tutte le proprietà benefiche della pianta permettendo una maggiore concentrazione in principi attivi e migliori condizioni di conservazione del prodotto. Insomma i rigorosi processi di lavorazione non ammettono errori, proprio per non alterare nulla dell arbusto e altrettanto importanti sono i macchinari utilizzati per il trattamento delle varie parti.

Attualmente, oltre alla produzione degli integratori, l’equipe di esperti ha realizzato una linea di prodotti di cosmesi di altissimo livello ed ha stretto un rapporto di collaborazione con l’Università del Salento affinché gli esperti del settore possano studiare da vicino le proprietà e le caratteristiche di questo superfood.