LECCE – I tempi sono cambiati: la geografia politica leccese pure. Salvemini ha vinto con un 20 per cento rappresentato da liste che fanno riferimento ad Alessandro Delli Noci, ex assessore del centrodestra. Si parla del superamento del vecchio schema centrodestra- centrosinistra. Uno schema che lascia spazio ad altre sfide: sovranisti contro globalisti, neostatalisti contro neocapitalisti, neokeynesiani contro seguaci dell’austerity e tanto altro. Eppure essere di centrodestra ha ancora un significato per molti protagonisti della politica locale. A distanza di due mesi dalla débâcle elettorale del 26 Maggio, “nonostante il clima estivo poco propenso alle attività politiche, è giunto il momento di una seria riflessione sul centrodestra locale”, secondo Giorgio Pala, consigliere comunale quasi approdato alla Lega e Federica De Benedetto, forzista che ha scelto Toti e il flirt con la Lega. L’idea è quella di una grande riunione di tutti i protagonisti del centrodestra, anche quelli come Adriana Poli Bortone.

I due lanciano la sfida di una grande convention riunificatrice: “Gli errori degli ultimi anni si ripercuotono profondamente su un’area politica non più maggioritaria in città, in cerca di nuovi interpreti, ma che deve anche guardare agli esempi del passato.
Molti di noi sono stati vittime di divisioni illogiche e motivate solo dal rancore e dettate da dinamiche personali appartenenti ormai al passato remoto.
Oggi il centrodestra locale ha bisogno di rilanciarsi, partendo da un confronto aperto a tutti: non solo gli attuali consiglieri comunali, non solo le cariche istituzionali regionali e parlamentari, ma anche e soprattutto chi si è allontanato non perchè abbia cambiato valori, ma perchè non si riconosceva più in una classe dirigente. Vorremmo coinvolgere chi si sta affacciando alla politica adesso e anche gli ex amministratori che, con la loro esperienza, hanno molto da trasmettere, diventando allenatori di una squadra che può essere ancora vincente se saprà rinnovarsi e reinterpretarsi.

Lanciamo dunque l’idea di una grande Convention del cdx leccese per il mese di Settembre, al fine di porre le basi per ripartire con forza, condivisione e convinzione.
Nelle prossime settimane incontreremo tutte le persone che vorranno rendersi protagoniste di questa nuova stagione di politica cittadina, ripartendo da Destra. È ora di cambiare”.