SAN PIETRO IN LAMA (Lecce) – Un infarto lo ha strappato all’affetto dei suoi cari ed alla sua cittadina, che guidava da tre anni, dopo essere stato eletto nella tornata elettorale del giugno 2016.

Lutto nella comunità di San Pietro in Lama, dove in mattinata un malore improvviso ha stroncato il sindaco Raffaele Quarta, di 63 anni, eletto con la lista civica “San Pietro in Comune”. Per l’uomo, sposato e padre di un figlio, purtroppo ogni soccorso è risultato vano.

La notizia della scomparsa del sindaco si è presto diffusa in paese, rimasto sotto shock ed incredulo per l’improvvisa morte del primo cittadino. Quarta era dipendente dell’Asl di Lecce, lavorava al servizio farmaceutico, nel settore amministrativo.

Porgo le mie condoglianze alla comunità di San Pietro in Lama per la tragica scomparsa del sindaco Raffaele Quarta. Mi stringo ai familiari, agli amici, a quanti in queste ore vivono il dolore di un distacco così improvviso. Ho apprezzato personalmente le qualità di amministratore di Raffaele, la sua generosità nel servizio alla comunità. Con lui ha avuto l’occasione di confrontarmi in questi anni trovando un interlocutore serio, attento, dedito al perseguimento del bene comune. La sua passione politica e la sua generosità di amministratore pubblico resteranno nel ricordo di quanti lo hanno conosciuto“. Dichiara il sindaco di Lecce Carlo Salvemini in seguito alla improvvisa scomparsa del sindaco di San Pietro in Lama Raffaele Quarta.