MILANO/ LECCE – Minacce ed un proiettile in busta per il leccese Antonio Conte, attuale allenatore dell’Inter.

L’ex ct della Nazionale, già allenatore di Juventus e Chelsea, ha ricevuto una missiva dal contenuto intimidatorio, che ha fatto scattare tutte le misure di precauzione necessarie, come la sorveglianza presso l’abitazione dell’allenatore salentino nonché della sede dell’Inter.
Dei fatti sono state informati sia alle forze dell’ordine sia la dirigenza del club neroazzurro. Dal momento che non vi sarebbero attriti né con la tifoseria né con società o calciatori, gli investigatori sospettano che si sia trattato del gesto di un mitomane.