CASARANO – In una lettera indirizzata ai dirigenti Asl di Lecce i sindacati Cisl-FP e UIL-FPL lanciano l’allarme per la carenza di personale medico all’interno dell’Ospedale Ferrari. Nei reparti di Chirurgia generale, Ortopedia e Neurologia non vengono garantiti nemmeno i livelli essenziali. La scarnificazione dell’ospedale ha portato a una penuria di personale pericolosissima per la salute pubblica. Ora i sindacati pubblicano una lettera che è una moral suasion rivolta alle “guide” della sanità salentina. In Chirurgia ci sono solo 6 unità compreso il primario e due sono esonerate dall’attività operatoria. Ci sono 28 posti letto e 4 medici che operano: uno squilibrio pericoloso, che non garantisce un territorio così ampio.

Drammatica anche la situazione di Ortopedia, secondo i sindacati: nonostante i 24 posti letto, ci sono solo 5 ortopedici. In questa situazione le liste d’attesa si allungano inesorabilmente. È una realtà insostenibile anche in Neurologia con 25 posti letto: i sindacati chiedono con urgenza l’invio di due medici almeno in questo reparto.