LECCE – Un militare proveniente da Treviso è ricoverato da qualche giorno al Fazzi: i medici si sono insospettiti e hanno deciso di fare i test per verificare se si tratti di un caso di nuovo coronavirus. Con molta probabilità è l’ennesimo falso allarme: si fanno dei controlli perché la prudenza non è mai troppa. Il Direttore del Dipartimento Salute della Puglia spiega che nelle prossime ore ne sapremo di più: “È stato ricoverato qualche giorno fa. I sintomi hanno fatto insospettire i medici, anche perché si tratta di un giovane militare proveniente da zone dove sono avvenuti i contagi. Bisognerà attendere il test per capire se si tratta di un’influenza con delle complicanze, oppure se sia il primo caso di coronavirus pugliese. Fino ad ora non è confermato alcun caso in Puglia”.