NARDO’ (Lecce) – È stata collocata nei giorni scorsi in piazza Mazzini l’opera Speranza, realizzata da Daniele Dell’Angelo Custode e donata alla città con l’obiettivo di incoraggiare tutti a lottare e resistere per superare questa fase difficile. Si tratta di un’installazione in metallo che si discosta dalla classica produzione dell’artista neretino e “abbraccia” l’attualità della pandemia e della emergenza sanitaria in corso. Forme e messaggio, infatti, sono ispirate allo stesso spirito di unità dal quale è scaturito lo slogan social #andràtuttobene, subito diventato virale in queste lunghe settimane di restrizioni e isolamenti forzati.

Nella struttura, alta circa tre metri, è facilmente leggibile, in verticale, dall’alto verso il basso, la frase “ce la faremo”, all’interno di una ideale cornice dipinta con i colori della bandiera italiana. Anche la scelta cromatica delle lettere azzurre è tutt’altro che casuale.
È un omaggio alla città, ai tanti professionisti impegnati costantemente nella lotta al Covid-19 e agli altrettanti lavoratori che sono costretti a restare in strada, affinché possa restituire loro un pizzico di ottimismo in un momento di grande preoccupazione. Una speranza, appunto, come l’autore ha voluto chiamare l’opera, una speranza che vuole essere solida come il materiale che ha dato corpo e anima all’opera stessa.

“Ce la faremo – commenta il consigliere comunale Gianluca Fedele che ha seguito le operazioni di realizzazione e installazione – è il messaggio, la frase che Daniele Dell’Angelo Custode ha voluto sagomare con la lamiera di ferro, rivolgendosi a tutti in questo momento di difficoltà e caricandola ulteriormente di significato perché prima di essere artista, è un artigiano italiano, come tanti desideroso di ricominciare a lavorare e produrre”.