SQUINZANO (LECCE) – Come nel resto del Bel Paese, anche Squinzano vive il periodo che dai posteri sarà ricordato come quello del Corona Virus, con stati d’animo altalenanti di attesa, speranza, delusione, e rabbia a volte. Al timone della città nelle acque procellose della pandemia il sindaco Gianni Marra e la sua squadra, che, con i tempi dettati dalle situazioni contingenti, cerca di tenere informati i cittadini sullo stato e di assumere iniziative atte ad attenuare le difficoltà sia di carattere salutare e adesso anche economica che si palesano ogni giorno sempre di più soprattutto per le fasce più deboli della cittadinanza. Al fianco dell’Amministrazione sono molto attive le associazioni di volontariato, alcuni imprenditori locali, che hanno donato mascherine di protezione divenute merce rara distribuite con un porta a porta che continua in maniera costante e continua dalla Protezione Civile locale.

Quasi tutti i cittadini cercano dal canto loro di fare il proprio dovere rimanendo a casa pratica individuata sin dall’inizio della pandemia come unico argine al diffondersi del contagio.

Tra le iniziative intraprese degna di nota è la predisposizione da parte della giunta di una sorta di aiuto alle fasce deboli prima ancora che venisse predisposto dal governo centrale iniziative corroborata ora dalle ultime disposizioni dell’esecutivo nazionale.

L’ex vicesindaco Andrea Pulli nei giorni scorsi sulla sua bacheca facebook ha proposto alla maggioranza:

ll Comune di Squinzano, a seguito dell’ultimo DPCM firmato dal Presidente Giuseppe Conte, avrà quasi nell’immediato uno stanziamento economico di oltre €120.000 da utilizzare per fronteggiare prevedibili situazioni di disagio socio economico di famiglie che stanno attraversando un momento di difficoltà.

La scelta del governo nazionale di demandare ai comuni la gestione di questi preziosi ed indispensabili aiuti è un elemento positivo: gli amministratori locali conoscono la propria comunità in maniera puntuale e, per questo, sono certo sapranno utilizzare al meglio queste risorse messe a loro disposizione.

Ho avuto l’onore e l’onere della responsabilità di governo e, quindi, conosco le difficoltà che si possono incontrare nell’amministrare in un momento così difficile. Allora oggi voglio ribadire, cosi come ho già fatto in altre occasioni, la mia piena disponibilità a collaborare con il Sindaco Gianni Marra e la sua amministrazione qualora ciò possa essere d’aiuto. È il tempo dell’unione e della collaborazione, al di là di ogni differenza politica, per il bene della nostra comunità Andiamo avanti, uniti”.

E nella giornata odierna il sindaco incontrerà a Palazzo Comunale i capigruppo di maggioranza e opposizione con all’ordine del giorno l’emergenza covid19. Potrebbe verificarsi quanto già accaduto a Copertino dove l’opposizione deponendo l’Ascia di guerra ha deciso di collaborare con la maggioranza Schito?

Al termine dell’incontro Andrea Pulli ha detto:

“È stato un confronto costruttivo, in cui abbiamo ragionato tutti insieme su come organizzare gli aiuti economici messi a disposizione dal Governo. Ogni gruppo politico ha avanzato le proprie proposte. Io ho richiesto l’individuazione di nuovi criteri che siano in grado di fotografare la reale e attuale situazione del contesto socio-economico, in modo da aiutare chi davvero in questo momento è in seria difficoltà economica; ho consigliato l’ampliamento delle modalità con cui le domande possono essere reperite e inoltrate al Comune, con l’utilizzazione anche di messaggi o WhatsApp (così come in altri comuni si sta cercando di fare); ho manifestato l’esigenza di allargare la platea delle attività commerciali in cui poter spendere i buoni spesa da parte dei beneficiari, in modo da sostenere economicamente anche il nostro piccolo tessuto produttivo composto per la quasi totalità da piccoli commercianti. Ho trovato apertura e disponibilità su ogni proposta e suggerimento avanzato. L’Amministrazione, in maniera tempestiva, ha già pubblicato il bando e il modello di domanda da utilizzare per la richiesta dei primi aiuti economici finalizzati all’ approvigionamento di generi alimentari. Ringrazio il Sindaco Gianni Marra e tutta la sua maggioranza per aver accolto il mio invito al confronto, con la convocazione della riunione di questa mattina. È un segnale importante di apertura al dialogo che mi fa sperare. Amministrare in un momento così complesso non è cosa semplice e, per questo, la collaborazione è elemento essenziale nella gestione di questa crisi”. L’Augurio e che coloro che hanno responsabilità amministrative sia di maggioranza che di opposizione operino per il bene comune di tutti, e non come già cominciano ad affermare le malelingue per rafforzare posizioni clientelari già consolidate